Vertigini
Neurobase.it
Xagena Mappa
Tumori testa-collo

Eventi neurologici di nuova insorgenza nelle persone con COVID-19 in 3 regioni della Cina


Sono stati studiati i disturbi neurologici di nuova insorgenza associati alla malattia da coronavirus 2019 ( COVID-19 ).
Uno studio di coorte multicentrico retrospettivo è stato condotto nel periodo 18 gennaio e 20 marzo 2020, includendo persone con COVID-19 confermata da 56 ospedali ufficialmente designati in 3 regioni della Cina; i dati sono stati estratti dalle cartelle cliniche.

Sono stati considerati eventi neurologici di nuova insorgenza valutati da consulenti neurologici sulla base di manifestazioni, esame clinico e indagini, in cui eventi critici includevano disturbi della coscienza, ictus, infezione del sistema nervoso centrale ( SNC ), convulsioni e stato epilettico.

Sono state arruolate 917 persone di età media 48.7 anni di cui il 55% erano maschi.

La frequenza di eventi neurologici critici di nuova insorgenza è stata complessivamente del 3.5% ( 32/917 ) e del 9.4% ( 30/319 ) tra i pazienti con COVID-19 grave o critica.
Gli eventi sono stati ictus ( n=10 ) o stato di coscienza alterata ( n=25 ).

Il rischio di eventi neurologici critici è stato altamente associato a un’età superiore a 60 anni e a una precedente storia di condizioni neurologiche.

Eventi non-critici sono stati osservati in meno dell'1% dei casi ( 7/917 ), e hanno incluso crampi muscolari, mal di testa inspiegabile, nevralgia occipitale, tic e tremore.

La tomografia computerizzata cerebrale in 28 persone ha portato a nuove scoperte in 9.

I risultati della puntura lombare in 3 pazienti con sospetta infezione del sistema nervoso centrale, mal di testa inspiegabile o nevralgia occipitale grave non sono stati significativi.

Le persone con COVID-19 di età superiore a 60 anni e con comorbilità neurologiche erano a maggior rischio di sviluppare una compromissione neurologica critica, principalmente alterazione della coscienza ed eventi cerebrovascolari.

La CT cerebrale deve essere presa in considerazione quando si sospetta una lesione cerebrale di nuova insorgenza, specialmente nelle persone sotto sedazione o che mostrano un inspiegabile declino della coscienza.
Mancano evidenze di danno acuto diretto di sindrome respiratoria acuta grave da coronavirus 2 al sistema nervoso centrale. ( Xagena2020 )

Xiong W et al, Neurology 2020; 95: 1479-1487

Neuro2020 Inf2020



Indietro