Vertigini
Neurobase.it
Xagena Mappa
Tumori testa-collo

Effetti della insulino-resistenza sulla microstruttura della sostanza bianca nelle persone di mezza età e anziane


È stato valutato il potenziale di relazione tra insulino-resistenza ( IR ) e microstruttura della sostanza bianca ( WM ) utilizzando imaging del tensore di diffusione in adulti di mezza età e anziani cognitivamente sani.

L’imaging del tensore di diffusione è stato ottenuto da 127 soggetti ( età 41-86 anni ).

L’insulino-resistenza è stata valutata mediante l'indice HOMA-IR.
I partecipanti sono stati divisi in due gruppi in base ai valori HOMA-IR: alto HOMA-IR ( 2.5 o superiore, n=27 ) e basso HOMA-IR ( minore di 2.5, n=100 ).

Il gruppo con alto HOMA-IR ha dimostrato diminuita diffusività assiale, in modo particolare nella sostanza bianca cerebrale in aree come corpo calloso, corona radiata, peduncolo cerebrale, radiazione posteriore del talamo e fasciculus longitudinale superiore destro, e nella sostanza bianca sottostante ai lobi frontale, parietale e temporali, così come diminuita anisotropia frazionaria nel corpo e nel ginocchio del corpo calloso e parti della corona radiata superiore e anteriore, rispetto al gruppo con basso HOMA-IR, indipendentemente dalla età, dal volume del segnale di anomalia della sostanza bianca, e dalla assunzione di farmaci antipertensivi.

Queste regioni inoltre hanno dimostrato associazioni lineari tra le misure di diffusione e HOMA-IR in tutti i soggetti, con valori di HOMA-IR superiori correlati a bassa diffusività assiale.
In conclusione, negli adulti generalmente sani, una maggiore insulino-resistenza è associata ad alterazioni della integrità dei tessuti della sostanza bianca.
Questi risultati trasversali suggeriscono che la insulino-resistenza contribuisca alle alterazioni microstrutturali della sostanza bianca negli adulti di mezza età e anziani. ( Xagena2014 )

Ryu SY et al, Neurology 2014; 82:21:1862-1870

Neuro2014 Endo2014



Indietro