Vertigini
Neurobase.it
Xagena Mappa
Tumori testa-collo

Associazione tra disturbi legati allo stress e successive malattie neurodegenerative


Il disturbo post-traumatico da stress ( PTSD ) è stato associato a un aumento del rischio di demenza.
Tuttavia, sono scarse le informazioni su altri disturbi legati allo stress e sulle loro associazioni con malattie neurodegenerative.

È stata esaminata l'associazione tra disturbi legati allo stress e rischio di malattie neurodegenerative in uno studio di coorte di popolazione abbinata e fratelli condotto in Svezia utilizzando i dati dei registri sanitari nazionali, incluso il Registro nazionale dei pazienti della Svezia.

Sono stati identificati gli individui che hanno ricevuto la prima diagnosi di disturbi legati allo stress tra il 1987 e il 2008.
Sono stati esclusi gli individui che avevano una storia di malattie neurodegenerative, avevano informazioni contrastanti o mancanti, non avevano dati sui legami familiari o avevano un'età pari o inferiore a 40 anni alla fine dello studio.

Gli individui con disturbi legati allo stress sono stati confrontati con la popolazione generale in un disegno di coorte abbinato, e in una coorte di fratelli.
Il follow-up è iniziato dall'età di 40 anni o 5 anni dopo la diagnosi di disturbi legati allo stress, a seconda di quale evento si verificasse dopo, fino alla prima diagnosi di malattia neurodegenerativa, morte, emigrazione o alla fine del follow-up nel 2013, a seconda di quale evento si verificasse per primo.

I pazienti dovevano avere una diagnosi di disturbi legati allo stress tra cui disturbo PTSD, reazione acuta allo stress, disturbo dell'adattamento e altre reazioni allo stress.
Le malattie neurodegenerative sono state identificate attraverso il Registro nazionale dei pazienti e classificate come primarie o vascolari.
La malattia di Alzheimer, la malattia di Parkinson e la sclerosi laterale amiotrofica sono state valutate separatamente.

La coorte di popolazione abbinata comprendeva 61.748 individui esposti e 595.335 individui non-esposti alla diagnosi di disturbi legati allo stress.
In totale 44.839 individui esposti e 78.482 loro fratelli non-affetti sono stati inclusi nell'analisi di coorte tra fratelli.

L'età mediana all'inizio del follow-up era di 47 anni e 24.323 ( 39.4% ) degli individui esposti erano maschi.
Il follow-up mediano è stato di 4.7 anni.

Rispetto agli individui non-esposti, gli individui con un disturbo correlato allo stress hanno mostrato di essere a maggior rischio di malattie neurodegenerative ( hazard ratio, HR=1.57 ).

L'aumento del rischio è stato maggiore per le malattie neurodegenerative vascolari ( HR=1.80 ) rispetto alle malattie neurodegenerative primarie ( HR=1.31 ).

È stata trovata una associazione statisticamente significativa per la malattia di Alzheimer ( HR=1.36 ) ma non per la malattia di Parkinson ( HR=1.20 ) o per la sclerosi laterale amiotrofica ( HR=1.20 ).

I risultati della coorte di fratelli hanno confermato i risultati della coorte di popolazione abbinata.

Lo studio ha mostrato una associazione tra disturbi legati allo stress e aumento del rischio di malattie neurodegenerative.
La forza relativa di questa associazione per le malattie neurodegenerative vascolari suggerisce un potenziale percorso cerebrovascolare. ( Xagena2020 )

Song H et al, JAMA Neurol 2020; 77: 700-709

Neuro2020



Indietro