Vertigini
Neurobase.it
Xagena Mappa
Tumori testa-collo

Associazione del delirium con il declino cognitivo nel lungo periodo


Il delirium è associato a maggiori costi ospedalieri, complicazioni sanitarie e aumento della mortalità.
Le conseguenze a lungo termine del delirium sulla attività cognitiva non sono state sintetizzate e quantificate tramite meta-analisi.

Si è determinato se un episodio di delirium fosse un fattore di rischio indipendente per il declino cognitivo a lungo termine e, in tal caso, se fosse causale o un epifenomeno in individui già compromessi.

È stata condotta una revisione sistematica dal 1965 al 2018.

Sono stati estratti i dati sulle caratteristiche individuali, sulla progettazione dello studio e sugli esiti, seguiti da un secondo controllo indipendente sulle misure degli esiti.
Le dimensioni degli effetti sono state calcolate come g di Hedges.
Se necessario, anche i risultati binari sono stati convertiti in g.
Per ogni studio è stata calcolata una sola dimensione dell'effetto.

Il principale esito pianificato era l'entità del declino cognitivo nella dimensione dell'effetto di g di Hedges nei gruppi con delirium confrontati con i gruppi che non hanno avuto il delirium.

I dati oggetto di 24 studi che hanno incluso 3.562 pazienti che hanno manifestato delirium e 6.987 controlli che non l'hanno manifestato sono stati inclusi in una meta-analisi a effetti casuali.
Uno studio è stato escluso come valore anomalo.

E' stata evidenziata una associazione significativa tra delirium e declino cognitivo a lungo termine, poiché la dimensione dell'effetto stimata ( g di Hedges ) per 23 studi è stata pari a 0.45 ( P minore di 0.001 ).
In tutti gli studi, il gruppo con il delirium ha mostrato una peggiore attività cognitiva nel momento temporale finale dello studio.

La misura I2 della variabilità tra studi in g è stata pari a 0.81.

Una meta-regressione multivariabile ha suggerito che la durata del follow-up ( più lungo con g più grandi ), il numero di covariate controllate ( il numero maggiore era associato a g più piccoli ) e l'abbinamento cognitivo al basale ( l'abbinamento era associato a g più grandi ) fossero significative fonti di varianza.

Sottogruppi e meta-regressioni più specializzati sono stati coerenti con le previsioni che hanno indicato che il delirium potesse essere un fattore causale nel declino cognitivo.

In questa meta-analisi, il delirium è risultato significativamente associato al declino cognitivo a lungo termine sia nei pazienti chirurgici che non-chirurgici. ( Xagena2020 )

Goldberg TE et al, JAMA Neurol 2020; 77: 1373-1381

Neuro2020 Psyche2020



Indietro